Insipidi tramonti

2020, Sep 01    

Pedalando dal mare verso casa,
durante uno di quegli insipidi tramonti pescaresi
nascosto tra palazzoni orrendi e trasandati
guardavo lei camminare pochi passi avanti.

E nell’inevitabile momento del sorpasso
si volta.

Solo pochi attimi,
quegli occhi languidi
affondano in ricordi di tante vite fa.
Un po’ per inerzia, un po’ per paura
ho continuato a pedalare normalmente.

E tutt’ora continuo a pedalare.